shutterstock 360152495 LINK La storia dello spazzolino da denti

La storia dello spazzolino da denti

Lo spazzolino ha 5000 anni.

Le antiche civiltà usavano un “bastone da masticare”, un ramoscello sottile con un’estremità sfilacciata, per rimuovere il cibo dai denti. Nel corso del tempo, gli spazzolini si sono evoluti e sono stati realizzati con manici in osso, legno, avorio e setole rigide provenienti da maiali, cinghiali o altri animali. Il moderno spazzolino con setole di nylon, quello che usiamo oggi, è stato ideato nel 1938.

Il primo spazzolino prodotto in serie è stato inventato in prigione.

Nel 1770, un inglese di nome William Addis fu imprigionato per aver incitato a una rivolta. Vide compagni di prigionia usare uno straccio coperto di fuliggine o sale per lavarsi i denti. Addis allora prese un osso durante una cena e chiese delle setole di un animale a una guardia. I resoconti affermano che praticò piccoli fori nell’osso, inserendo le setole e sigillandole con la colla. Dopo il suo rilascio, modificò in meglio il suo prototipo e avviò un’azienda che produsse in serie i primi spazzolini da denti “industriali”. Incredibile, quella società, la Wisdom Toothbrushes, esiste ancora oggi nel Regno Unito.