shutterstock 2132656865 sito Give peace a chance: insieme sosteniamo il popolo ucraino

Give peace a chance: insieme sosteniamo il popolo ucraino

Ammontano a oltre 69mila euro i fondi raccolti sinora dalla nostra Fondazione insieme ad ANDI per contribuire a sostenere il popolo ucraino in questo gravissimo momento. In tutto 112 generose donazioni arrivate in pochissimo tempo ed effettuate da soci, ANDI Nazionale, Sezioni ANDI Provinciali, Dipartimenti ANDI Regionali, studi privati e anche da persone comuni. Di questi fondi la metà, 30mila euro, già a fine marzo è stata affidata ad Emergency per l’acquisto di farmaci e possiamo confermare che solo pochi giorni dopo sono stati distribuiti agli ospedali di Kiev. È ora in fase di verifica la possibilità di donare un’altra parte della raccolta a un ospedale odontoiatrico pubblico nella regione di Leopoli, dove il conflitto è meno cruento ma stanno arrivando migliaia di ucraini che vivono in zone colpite dai bombardamenti, il resto verrà destinato all’accoglienza dei profughi in Italia. A causa di questo insensato conflitto, infatti, più di 12 milioni di ucraini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case per salvarsi. Oltre 7,7 milioni di cittadini sono sfollati all’interno del Paese e oltre 5 milioni sono stati costretti ad abbandonarlo. Secondo i dati del Viminale in Italia sono già arrivati 94.800 profughi: 48.977 donne, 11.053 uomini e 34.770 minori.

Davanti a una tale dolorosa ingiustizia la nostra Fondazione non poteva non cercare, per quanto possibile, di fare la propria parte. È così, in maniera molto veloce e spontanea, che è nata la sottoscrizione “Give peace a chance”: perché dire no alla guerra passa anche da azioni come questa. Per realizzarla, in modo che fosse davvero utile, abbiamo preso contatti con i Consolati ucraini che ci hanno riferito di aver ricevuto moltissime donazioni di beni di prima necessità, ma anche che le attuali priorità riguardano sia l’approvvigionamento di medicinali a lunga scadenza e presidi medici da destinare alle zone di guerra, sia la raccolta di risorse per sostenere l’accoglienza delle migliaia di profughi che stanno arrivando nel nostro Paese. Sulla base di queste indicazioni abbiamo identificato gli obiettivi a cui destinare i contributi arrivati dai nostri sostenitori e interagito, fin da subito, con le maggiori organizzazioni internazionali operative sul campo, quali Emergency e Croce Rossa.

Per chi volesse ancora contribuire, ecco le indicazioni per effettuare un bonifico bancario.

Iban: IT71O0569601600000009971X13

Intestato a: FONDAZIONE ANDI ONLUS

Causale: EMERGENZA UCRAINA 2022