Locandina Evento 24 novembre Copia Rompere il muro dell'indifferenza con la Fondazione ANDI onlus e The Wall of Dolls

Rompere il muro dell’indifferenza con la Fondazione ANDI onlus e The Wall of Dolls

DOMENICA 24 NOVEMBRE IL MURO DELLE BAMBOLE SI RINNOVA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Diventa sempre più forte la voce che reclama uno stop all’emergenza sociale dei femminicidi e, in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne si rinnovano in diverse città italiane gli eventi collegati al Wall of Dolls, l’installazione artistica creata da Jo Squillo a Milano cinque anni fa e divenuta simbolo contro i femminicidi e la violenza sulle donne.

Quest’anno gli eventi sono stati realizzati in collaborazione con la Fondazione ANDI onlus, che rappresenta le attività sociali di ANDI, Associazione Nazionale Italiana Dentisti, e si occupa da sempre di progetti volti alla salvaguardia e alla prevenzione della salute in tutte le possibili declinazioni. Un impegno che nasce dalla consapevolezza dei bisogni delle persone messo in luce dalla quotidiana frequentazione di migliaia di persone negli studi dei Soci ANDI e dalla creazione del progetto “Dentista Sentinella”.
Fondazione ANDI onlus è Partner dell’iniziativa con “Rai per il Sociale” che affronta questioni di grande importanza civile, coinvolgendo il pubblico di riferimento per indurlo a riflettere sulle tematiche affrontate.

Ogni appuntamento avrà peculiarità proprie, con iniziative, spettacoli e mostre, sempre però accomunate da un filo rosso univoco e focalizzato sul contrasto alla violenza di genere.
Scenderanno in campo, oltre ai Medici Odontoiatri di ANDI anche dei nomi del mondo dello spettacolo e dello sport da Jo Squillo a Renato Giordano, da Francesca Carollo a Giusy Versace insieme ai ragazzi del RUFA, l’Accademia di Belle Arti romana.

Locandina Evento 24 novembre Rompere il muro dell'indifferenza con la Fondazione ANDI onlus e The Wall of Dolls
IMG 20191105 WA0015 Rompere il muro dell'indifferenza con la Fondazione ANDI onlus e The Wall of Dolls