IMG 20160923 WA0005 e1475221175961 ANDI E LA SUA FONDAZIONE A FIANCO DELLA POPOLAZIONE COLPITA DAL TERREMOTO

ANDI E LA SUA FONDAZIONE A FIANCO DELLA POPOLAZIONE COLPITA DAL TERREMOTO

A seguito del terribile sisma che ha colpito la popolazione di Amatrice, Accumoli e zone limitrofe, ANDI e la sua Fondazione hanno immediatamente preso contatto con le autorità sanitarie locali per predisporre un punto di assistenza odontoiatrica gratuita in favore degli sfollati.

Grazie all’impegno di tanti è stato, quindi, possibile superare in tempi ragionevoli gli ostacoli burocratici e ottenere le autorizzazioni da parte dell’ASL di Rieti e del sindaco di Amatrice, di concerto con la Protezione Civile.

E così, dal 23 settembre un’unità mobile attrezzata, messa a disposizione da ANDI Lecce e dai proprietari, i dottori Andrea e Fabio Peschiulli, è finalmente stazionata al Pass (Posto di assistenza socio-sanitaria) di Amatrice.

Alla sezione di Lecce, al suo presidente Sergio Garzia e ai colleghi Peschiulli, ribadiamo la gratitudine di ANDI e della sua Fondazione, per la straordinaria collaborazione dimostrata.

D’altronde, quest’ importante risultato è interamente frutto del l lavoro di squadra di tutta ANDI, partendo dai presidenti provinciali e regionali e dai soci che con generosità hanno donato per questa causa. Al momento in cui Andi Informa sta andando in stampa, sono stati raccolti 32mila euro e i turni dei colleghi volontari sull’odontoambulanza sono quasi totalmente coperti sino alla fine di ottobre.

E proprio lo slancio di tantissimi soci che immediatamente si sono messi a disposizione come volontari, prima ancora che decidessimo come procedere, rappresenta l’ennesima dimostrazione della generosità e dell’alto senso civico dei dentisti ANDI.

Il presidio odontoiatrico sarà inizialmente aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. In base all’affluenza e alla reale verifica dei bisogni, sarà valutata l’apertura anche in altri giorni.  Sull’ambulanza lavoreranno a due a due i soci dentisti ANDI e saranno eseguite principalmente terapie di conservativa, estrazioni, piccola chirurgia e protesica mobile. Sono stati presi accordi con AIOP (Accademia italiana di odontoiatria protesica) affinché degli odontotecnici residenti in zona possano collaborare con i nostri volontari per fornire nuove protesi rimovibili, totali o parziali, a chi le ha perse durante il terremoto. Sin dall’inizio, infatti, l’assistenza agli anziani residenti nelle aree colpite è stata una delle priorità che abbiamo stabilito. Al direttivo AIOP, al suo presidente dott. Fabio Carboncini e al consigliere dott. Carlo Poggio vanno naturalmente i nostri più sinceri ringraziamenti.

A coordinare l’avvicendamento dei colleghi e a monitorare l’andamento delle richieste di cura, in modo da modulare con più precisione le modalità e la durata dell’intervento, è stato designato responsabile sanitario della struttura il dottor Paolo Bizzoni, socio ANDI di Amatrice che è tra coloro che hanno perso casa e studio durante il terremoto.

In virtù dei fondi generosamente donati dai soci, i costi di gestione del mezzo e quelli per il materiale di consumo utilizzato nello svolgimento delle prestazioni odontoiatriche saranno completamente a carico di Fondazione ANDI.  Ancora un sincero grazie a tutti quelli che hanno collaborato e collaboreranno per la riuscita di questo importante progetto e, in particolare, ai presidenti provinciali di Rieti, Roma, Ascoli Piceno, L’Aquila, Terni e Perugia.

IBAN: IT71O0569601600000009971X13 

(dopo IT71 c’è una o e non uno zero) 

Banca Popolare di Sondrio 

Causale: “Emergenza Terremoto 2016”

Related Post