panorama andi  2 Ladakh 2016, i nuovi obiettivi

Ladakh 2016, i nuovi obiettivi

Sette anni in Tibet. Non è solo il titolo di un famoso film ma anche il bilancio di una delle nostre missioni più rappresentative e suggestive. Iniziato nel 2009 con uno studio di fattibilità, ha visto un costante e crescente numero di volontari che tutte le estati si sono recati in questa remota zona dell’India per portare prevenzione e cure odontoiatriche alla popolazione del Ladakh, in particolare nella regione dello Zanskar. E proprio a fine giugno 2016 sono partiti altri due odontoiatri che in questo momento stanno anche faticosamente contribuendo all’allestimento di un nuovo ambulatorio dentistico. Altri quattro colleghi volontari sono in partenza entro fine mese. Il progetto “in alta quota” garantisce cure gratuite e divulgazione nelle scuole di buone pratiche d’igiene orale e la nostra Fondazione, con l’instancabile dott. Guido Corradi, responsabile da sempre del progetto, sta cercando di mantenere, con un rilevante impegno economico, una certa continuità sia attraverso la formazione di personale odontoiatrico locale che mediante la costruzione di presidi sanitari. Come dicevamo prima, infatti, Fondazione ANDI sta contribuendo alla creazione di un nuovo centro per le cure odontoiatriche a Padum in cui lo Zanskar Health Care and Sowa Rigpa Research Center, l’istituzione locale con cui abbiamo stipulato un protocollo d’intesa, darà lo spazio per l’allestimento di due ambulatori odontoiatrici di 40 metri quadrati ciascuno. Il nuovo ospedale che ospiterà l’ambulatorio è sorto per precisa volontà del Dalai Lama stesso.

Per portare a termine e supervisionare i lavori e l’installazione dei riuniti, alla seconda missione dei nostri volontari, si unirà anche un tecnico specializzato nell’installazione di nuovi studi ed impianti dentistici in zone “difficili”.

Dopo l’estate vi aggiorneremo sia sul risultato delle missioni che sull’andamento dei lavori.

 

Related Post